YouTube Facebook
Il Sogno di Keribe

Il Mondo di Keribe

mappa-keribe-2

Teatro della narrazione è Keribe, luogo di transito tra le dimensioni fisica e spirituale, in cui la natura immateriale del pensiero si confonde e interferisce con la realtà tangibile.

Keribe è racchiusa da quattro confini invalicabili, ognuno con le sue leggi e misteri.

Gli elementi caratterizzanti dei Confini, attingono dall’immaginario collettivo dell’inconscio come archetipi.

Orlog

Orlog è l’innavigabile oceano di Keribe. Esercita sui ridestati che ha generato un’attrazione insidiosa e letale, determinata a riassorbire le coscienze che gli sono sfuggite per riportarle in uno stato di eterna e immutabile consapevolezza.
L’archetipo rappresenta le profondità della nostra mente, l’inconscio collettivo, antica e impenetrabile memoria che avvertiamo nella fusione del sonno con il sogno.

Ghernha

Le Terre Rosse di Ghernha preservano l’albero cosmico origine dei mondi e sono il più pericoloso dei Confini di Keribe.
L’archetipo rappresenta il fuoco invisibile che ci anima e si manifesta nei molteplici guizzi della psiche. Il desiderio del proibito che accende il fuoco nascosto dentro di noi e trasforma la possibilità in un’idea. Il fuoco della passione che attraversa il corpo, consuma e rigenera, come un violento incendio distrugge la foresta ed è fonte di nuova vita.

Hundla

Hundla è la palude in cui vengono abbandonati i morti nel rispetto di un culto volto a soddisfare il dio Yggr, incarnazione del male e divinità oscura. Nella mitologia di Keribe, l’Hundla è considerata l’ingresso all’oltretomba, culla delle anime perdute che divorano i vivi che osano varcare il Confine.
Il fango fecondo delle paludi è l’emblema dello stato di trasformazione nascosta, sorgente di vita nuova, purificazione e costante rinnovamento. La palude è metafora di transizioni evolutive all’interno di un processo in cui la coscienza si mette alla prova, nel limbo di ciò che si è dissolto e ciò che deve ancora accadere.

NIRDI

Inaccessibile catena montuosa oltre la quale si trova Niraheim, dimora di creature superiori considerate dei, geni e demoni.
L’archetipo è associato a concetti come rivelazione e transizione. Evoca ardue ascese e sublimazione, ampie prospettive, esperienze straordinarie. Rappresenta il fine mitico della ricerca sacra e il vertice della conoscenza di sé.


Copyright 2016 | Keribe World Gargoyle